Rigetto di un impianto dentale

Esiste il rigetto dell’impianto dentale ? No, la risposta è che non esiste nessun rigetto quando si parla di impianti dentali. Non esiste nessuna forma di rigetto perché oggi per tutte le riabilitazioni implantari si utilizza solo il titanio, un metallo estremamente compatibile dal punto di vista biologico. Il problema del rigetto è la prima preoccupazione di chi desidera sottoporsi ad intervento di implantologia. Il rigetto, in medicina, è definito come l’attacco portato dal sistema immunitario del paziente al nuovo organo trapiantato che è riconosciuto come potenzialmente pericoloso per tutto l’organismo e come tale non viene accettato, da qui la parola rigetto. In implantologia il rigetto, così come è stato definito, non esiste.

A chi domanda, una volta seduto in poltrona, se esiste rigetto quando si parla di implantogia impiantare, la risposta è no. Non esiste rigetto quando si esegue un intervento di implantologia  perché il materiale utilizzato è il titanio di tipo medicale chirurgico. Il rischio del rigetto quindi in termini di implantologia è scongiurato perché viene impiegato un materiale totalmente biocompatibile.

Condividi la parola di Tramonte